Tel: +39 0828 45622 info@studioiadanza.it

L’ Analgesia SEDATIVA è una tecnica da anni ampiamente diffusa negli Stati Uniti, In Canada e diversi paesi europei.
La sedazione NON PRODUCE effetti collaterali e presenta solo generiche controindicazioni.

L’analgesia sedativa è il mezzo più efficace, veloce e sicuro per eliminare totalmente “la paura del dentista”. Poiché il protossido d’azoto viene eliminato durante la respirazione, non viene metabolizzato; inoltre non provoca allergie e non è irritante né tossico. Durante la seduta odontoiatrica al paziente viene erogata la miscela gassosa ed il trattamento può essere interrotto in qualsiasi momento. Il paziente rimane assolutamente sveglio, cosciente ed i suoi parametri vitali e funzionali non vengono alterati. Tutti i pazienti possono trarre beneficio dall’analgesia sedativa poiché la sua funzione è quella di rilassare, calmare e tranquillizzare agendo sulle componenti emotive che provocano ansie e paure.

Cosa si usa

L’Analgesia Sedativa si ottiene respirando una miscela composta da Ossigeno e Protossido di Azoto erogata da una speciale apparecchiatura chiamata “Sedation machines”.

Cosa fa il Protossido d’Azoto

  • Innalza la soglia del dolore
  • Toglie ansia, paura, stress e disagio
  • Elimina vergogna, impazienza e nervosismo
  • Potenzia l’effetto analgesico
  • Viene chiamato anche “gas esilarante”
  • Riduce la percezione del trascorrere del tempo
  • Induce una sensazione di piacevole benessere psico-fisico
  • Lascia un ricordo positivo

Come viene usato

Bisogna semplicemente respirare da una mascherina posta sul naso. Sono sufficienti 3-5 minuti per ottenere una completa sedazione.

Chi può trarne benefici?

  • TUTTI. Non c’è persona, adulto o bambino, uomo o donna, fobico o indifferente, tranquillo o agitato, pauroso o coraggioso, che non ne tragga un beneficio.
  • Al fobico perché toglie il terrore del dentista e delle cure dentali.
  • Al bambino perché difficilmente collabora spontaneamente e, se spaventato, non sempre si riesce anche solo fargli aprire la bocca.
  • All’adulto a cui elimina ansie e paure e lo libera dallo stress.
  • Ai pazienti “a rischio”: cardiopatici, ipertesi, diabetici, epilettici a cui evita una emozione che può provocare conseguenze anche drammatiche.
  • Alle persone con handicap a cui si evita l’enestesia generale quando non collaboranti.